Top
Image Alt

Civiltà Appennino

  /  Autori d'Appennino   /  GIUSEPPE LUPO

GIUSEPPE LUPO

Giuseppe Lupo
E’ nato in Lucania (Atella, 1963) e vive in Lombardia, dove insegna all’Università Cattolica di Milano e Brescia. Ha al suo attivo numerosi romanzi, tutti pubblicati da Marsilio, tra cui: L’americano di Celenne (2000; premio Giuseppe Berto e premio Mondello), L’ultima sposa di Palmira (2011; premio Selezione Campiello e Premio Vittorini), Viaggiatori di nuvole (2013; premio Giuseppe Dessì), L’albero di stanze (2015; premio Alassio-Centolibri e premio Frontino Montefeltro), Gli anni del nostro incanto (2017; premio Viareggio-Rèpaci) e Breve storia del mio silenzio (2019; finalista al premio Strega 2020). È autore di numerosi saggi, dedicati alle suggestioni del moderno e alla letteratura industriale. Collabora alle pagine culturali del «Sole 24 Ore», dirige la rivista «Studi Novecenteschi» e la collana «Novecento.0» di Hacca editore.
CIVILTA’ APPENNINO. 
In collaborazione con Fondazione Appennino, è autore con Raffaele Nigro del primo volume Civiltà Appennino. L’Italia verticale tra identità e rappresentazioni, Donzelli Editore (gennaio 2020) ed insieme ad altri autori del secondo volume della serie Civiltà Appennino Le vie dell’acqua, (Donzelli Editore, ottobre 2020). Collabora con il web magazine www.civiltaappennino.it. 
it_ITItalian
it_ITItalian